Nuove realtà crescono” Fattoria Del Pino”

 

Versante Nord di Montalcino che scende dal centro del Paese in una fredda serata di Dicembre, questa è stata la prima volta in cui ho incontrato Jessica Pellegrini. L’ultimo ripido tratto di strada sterrata, disseminato di buche e sassi mi riporta al ricordo della conversazione avuta con lei poco prima al telefono – “Con che macchina hai intenzione di venire?? Altrimenti vengo a prenderti io con il Pick up….”-Saggio consiglio, ma la macchina mi serve, penso con un sorriso, per le bottiglie che ho intenzione di comprare.

Appena scesa di macchina mi viene incontro con un entusiasmo contagioso proponendomi di dare uno sguardo alle vigne. Jessica è una ragazza  pratica; considerando che c’era poco tempo per la luce solare, con fare spiccio mi fà cenno di seguirla avviandosi verso il crinale della collina. Fatalmente, non mi resta altro che accondiscendere nonostante le gelide ventate crepuscolari. Dopo un rapido sguardo ai vigneti spogli decidiamo di entrare prima che l’inizio di congelamento  a cui sto pensando diventi reale. Inizia a raccontarmi la sua storia nata già dal  2000 in cui produceva uva per venderla ad altri e di come questo le procurasse molto impegno e pochissimo guadagno, la svolta arriva  nel 2010 quando decide di terminare il rapporto di vendita delle uve  e mettersi a produrre vino per conto proprio. Mentre facciamo i vari assaggi mi descrive i primi anni di produzione e di come la preoccupazione per un buon risultato la tenga costantemente in vigna cercando di codificare e prevenire ogni capriccio atmosferico. Così mentre lei mi racconta le nottate passate insonni cercando il momento ottimale per la vendemmia, le varie peripezie tra annate difficili, ed i primi incoraggianti risultati, capisco quanta determinazione e passione sconfinata Jessica metta nel lavoro che ha deciso di svolgere. Lei ha scelto quella vita fatta di aria aperta e orizzonti liberi, immune da traffico ed imposizioni sociali, in cui il solo pensiero di dove parcheggiare la macchina è fonte di stress. I vini di Jessica sono il perfetto specchio della sua personalità decisa, dotati di quelle caratteristiche scevre di orpelli ma che puntano dritto alla sostanza.

tasting notes

Azienda da monitorizzare negli anni a venire, che nonostante sia nata da poco riesce a produrre vini ben fatti ed eleganti. L’esposizione a Nord- Ovest inoltre la pone in una zona  allettante considerando che il rialzo delle temperature dovute ai cambiamenti climatici, negli ultimi tempi ha portato ad una rivalutazione di queste zone che prima erano ritenute fredde per una buona maturazione delle uve. Queste zone i cui vini erano ritenuti forse troppo austeri, sono invece diventate improvvisamente importanti specialmente nelle annate ritenute calde o comunque con temperature estive stagionali più alte della media. Essendo mediamente più fresche riescono anche nelle stagioni torride a produrre vini dal carattere fine d elegante non plasmato da un gusto che certamente appaga nell’immediato  ma che facilmente perde di slancio e dinamicità.

I vini di Jessica fanno acciaio e botti rigorosamente grandi da 48 Hl con metodi tradizionali ,la fermentazione alcolica avviene spontanea innescata da lieviti indigeni, senza operazioni di chiarifica ma mediante sedimentazione naturale.

campione di botte Brunello 2015 Nonostante sia ancora in botte ha un olfatto ben sviluppato da cui si stagliano nette le sensazioni del frutto ed un intenso floreale, accompagnato dall’immancabile nota marina e balsamica quasi mentolata. Al gusto dimostra già un’ottima bevibilita data da una gustosa sensazione di  frutto maturo e concentrato.

campione di botte Brunello 2016  Caratterizzato da una percezione di estrema pulizia ed eleganza, dal sorso in cui si percepisce una notevole materia estrattiva, intensità di sapore  ricca e definita.

Rosso di Montalcino 2014 
100% sangiovese – Alc. 14

Smagliante rosso rubino trasparente, luminoso a cui segue un’impronta olfattiva dettata dal frutto fresco ed agrumato. La mineralità si avverte nel bouquet che riporta a soffi di venti  marini che arrivano in modo costante dal mare  e freschi richiami di rosa canina. Freschissimo e snello al palato riaffiora la parte  marina in linea con  l’olfatto,  i tannini precisi e puntuali non disturbano andando a chiudere con nota piccante di pepe rosa.

Brunello di Montalcino 2012
100% sangiovese – Alc. 14,5%
Il colore pur mantenendo  luminosità e trasparenza è denotato da maggiore profondità e da un riflesso granato. Il ventaglio olfattivo è incentrato maggiormente da frutti rossi maturi in cui amarene e cassis sono fusi con un’agrume rosso,  tocchi cipriati e acqua di rose, con spunti balsamici e speziati. Freschissimo fa salivare copiosamente mentre il frutto riempie il palato in un progredire energico. Succosità e morbidezza esaltano le sensazioni in cui riappare il tocco marino, la maturità fenolica si percepisce da una trama  tannica composta e fine che termina in un lungo sorso elegante ed appagante.

http://www.fattoriadelpino.com

img_2422

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...