A tutto.. “Gin”

IMG_9388Da molti snobbato il Gin è un distillato che ha fatto della sua versatilità la sua fortuna entrando nella preparazione di moltissimi cocktail e long drink, alcuni sono perfetti anche consumati lisci questi hanno una sua personalità in cui l’eleganza dei gusti e i profumi complessi si arricchiscono di una miriade di sfaccettature diverse.

Dalle origini incerte appare in Olanda come rimedio terapeutico contro il mal di stomaco, anche se sembra che esistesse già in periodo più antico un tonico proveniente dall’Italia fatto con il ginepro. Il Gin nasce unendo le caratteristiche dell’acquavite con quelle delle bacche di ginepro, che erano poste  in infusione con l’alcol. In seguito venne perfezionato aggiungendo in infusione  coriandolo, scorza di arancia e altri vegetali per arrotondarne il profumo e ammorbidire il gusto. Fu così che nacque il gin Inglese, diverso dal suo genitore Olandese: il “London dry gin”.

Attualmente il Gin viene prodotto mediante distillazione e può contenere un alto numero di erbe e spezie tanto da risultare più o meno profumato e con differenti caratteristiche gustative diverse a seconda dell’uso a cui si vuol destinare. Per la produzione del gin possono essere impiegate soltanto sostanze aromatizzanti naturali o preparazioni aromatiche, ma il gusto di ginepro deve essere comunque predominante.
Oggi il Gin viene prodotto in tutto il mondo, generalmente senza invecchiamento in barili, per cui deve essere pronto ed equilibrato appena è terminata la sua lavorazione. La materia prima sono normalmente cereali, a volte melassa, unita ad acqua purissima, da distillarsi poi ad alta gradazione. L’acquavite dopo l’aggiunta degli aromi subisce un’ulteriore distillazione.

Meno diffusi sono il Rue gin, alla ruta, o i gin alla frutta ottenuti macerando nel gin, arance, limoni, ribes. Il Golden gin è il gin invecchiato in fusti di rovere già usati per la maturazione dello Sherry, e si presenta con un colore leggermente dorato.

Tasting notes 
London n 1  
Ginepro azzurro che ne determina la colorazione, non creata quindi da coloranti artificiali, ma dalla mescolanza dei suoi 13 botanici. Viene distillato per 4 volte ottenendo un prodotto secchissimo e pulito.
Colore azzurro marino, profumi di lime, bergamotto,  spezie tenui e ginepro.
Bocca che scalda la parte alcolica evidente e caustica è amplificata da un palato molto secco ed un finale sapido. Arricchito con una fetta di lime si trasforma acquistando morbidezza e gusto pur restando asciutto.IMG_9389
 Sabatini Gin 
Connubio tra Toscana e Inghilterra nasce a Cortona da dove prende anche tutte le 9 “botanicals” per poi essere distillato dalla Londinese  Thames Distillers .
Speziatura delicata e basilico che insieme al ginepro danno un impronta fresca al naso il palato possiede morbidezza ed  alcol ben integrato delicato nel sapore che riporta alla freschezza del basilico e le erbe aromatiche tipiche toscane.IMG_9391
 Ferdinands Saar Dry Gin. 
Gin che viene dalla Germania, da una delle zone più vocate per il Reasling tedesco coltivato lungo il fiume Saar, punta su una estrema pulizia ed eleganza riflettendo le peculiarità che si riscontano anche nelle eccellenze vinicole di questa zona.
Il primo impatto olfattivo è floreale lavanda erbe aromatiche, ginepro, seguito da scorza di arancia, grande morbidezza e gusto deciso ben proporzionato, lascia il palato con pulizia con un favoloso aroma di agrume. Gin differente dagli altri che colpisce per la grande bevibilità ed eleganza di bocca.
Monkey 47 SCHWARZWALD DRY GIN
Anche questo Gin viene dalla Germania prodotto con la purissima acqua della Foresta Nera. Frutto di una ricetta unica e che coniuga la tradizione britannica  l’esotismo orientale delle spezie indiane  con ben 47 ingredienti. La concentrazione fa apparire la consistenza quasi oleosa. Olfatto dal quale emergono scorza di pompelmo, cedro; netto il profumo del ginepro, con accenni floreali di verbena e spezie preziose. Il gusto  composto e saporito con la parte alcolica che non si avverte perfettamente integrata in una beva armonica e saporita che lascia lunga scia ammandorlata.
Sipsmith
Una delle prime distillerie che hanno riaperto con ricette dell’800 , premiata nel 2010 come ‘Best Newcomer’ dall’Observer Food Monthly. Una versione dolce per questo Gin dal colore rubino acceso ottenuto dal London Dry Gin e lasciato a riposare su prugnole selvatiche, raccolte a mano in autunno. Profumi dolci di ciliegie, cassis, e mandorla dal gusto dolce, morbido con spunto amarognolo nel finale. Ideale per il dessert.
Annunci

4 thoughts on “A tutto.. “Gin”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...