Le variabili del Classico

IMG_4320Chianti Classico, area compresa tra le provincie di Firenze e Siena che fa riferimento alla zona più antica del chianti : Castellina in Chianti, Gaiole in Chianti, Greve in Chianti e Radda in Chianti, in parte, quelli di Barberino Val d’Elsa, Castelnuovo Berardenga, Poggibonsi, San Casciano Val di Pesa e Tavarnelle Val di Pesa.

Disseminato di Castelli , Ville e Casali, testimonia un percorso storico fatto di continue guerre tra le due città per il controllo del territorio feudale. Ricco di tradizioni  e cultura medievale, sembra che il nome stesso “Chianti”, derivi  dal termine latino “clangor “(rumore) prodotto dai numerosi squilli di tromba, rullar di tamburi e incrociare di spade durante le innumerevoli battaglie. I panorami collinari sono disseminati da vigneti inframmezzati da boschi di querce, come in un immagine dipinta da un pittore del 400.

Fu il granduca di Toscana Cosimo III che nel 1716 con un bando decretò per primo la “denominazione Chianti” delineando l’area di produzione del grande rosso. Il Sangiovese è  da sempre il vitigno principe dei vini di queste zone, prima era tradizionalmente vinificato in assemblaggio con altri vitigni locali, anche a bacca bianca come la malvasia, che ne alleggerivano le caratteristiche dando luogo a vinelli beverini e poco impegnativi. L’origine del famosissimo “fiasco”ha radici ancora pù antiche, grazie ad un decreto del 1388 ,che per motivi igienici, proibì di usare, nel contado fiorentino, recipienti in metallo stagnato.

Seguì un periodo di  fama ed espansione.  Questa notorietà e facilità di commercializzazione legata al nome fece espandere i suoi confini, tanto da far chiamare Chianti una vasta area della Toscana. Per arginare questo fenomeno ormai divenuto incontrollabile,  nei primi anni del 900 si costituisce “il Consorzio” con il fine di difendere il nome Chianti. Come ogni medaglia, l’esportazione del marchio a livello internazionale ha avuto il suo rovescio provocando  fiumi di Chianti mediocri, spesso con dicitura falsa e di dubbia provenienza, che ne hanno penalizzato la garanzia di qualità. Il Chianti classico prevede l’80% di Sangiovese ,con una percentuale compresa del 20% max  di Colorino, Canaiolo ,Cabernet ,Merlot, le differenze tra un prodotto e l’altro sono pertanto molte volte marcate. I terreni sono a composizione estremamente variegata,  galestro, argille calacaree, alberese arenaria e tufo si alternano spesso cambiando a seconda dei vigneti oltre che dalle zone.

 

2013 Annata fredda e difficile con temperature spesso sotto le medie stagionali, che si è risolta dalla metà di luglio in poi con un settembre climaticamente perfetto.

IMG_4309

Castellare di Castellina 2013 Sangiovese e vitigni autoctoni complementari. Barriques usate.

Colore scarico rubino con riflessi porpora al naso intenso elegante  rivela sensazioni di piccoli frutti rossi lampone e floreale di viole, erbe aromatiche ,il sangiovese si mostra con note animali ed ematiche. Fresco sviluppo gustativo vibrante e scandito da tannini precisi ma finissimi, di buon corpo la persistenza termina in un finale asciutto e pulito.

Borgo Scopeto 2013 Castelnuovo Berardenga Sangiovese 90 % 5 Merlot 5 % Colorino affina 12 mesi in botti di rovere da 30 Hl.
Luminoso rubino vivace, al naso floreale di rose, frutti di bosco.In bocca riempie il palato con piacevolezza succosa buon equilibrio tra freschezza e morbidezza , tannini fini, risente dell’annata fredda risultando un po’  limitato sulla persistenza .

IMG_4310Terre di Melazzano 2013  Greve in Chianti Sangiovese 5% di Canaiolo  5% di Merlot  stagionato per un anno in barriques.

Colore rubino concentrato e purpureo. Esordisce con note erbacee seguito da frutti neri con dolci note di spezie, vaniglia e tostati. In bocca una struttura potente lo differenzia dai precedenti, incalzante la morbidezza cede  a tannini  fitti  ruvidi e giovanili. Il finale è lungo e accompagnato dalla nota erbacea che riemerge, lascia un finale amarognolo.

2012 annata segnata da un susseguirsi di aria calda proveniente dall’Africa  calda e siccitosa, stagione che si è risolta verso la fine di Agosto quando dopo un rovente  “Lucifero” l’arrivo di” Beatrice”   porta refrigerio e apporto idrico ai vigneti.

12141678_832284163540764_408027385761419310_nBarone Ricasoli Riserva 2012  Gaiole in Chianti Sangiovese 80 % Cabernet S. 10% Merlot 10 % 15 mesi Barriques e Tonneaux.

Bel colore rubino con buona concentrazione di colore. Naso complesso austero che si apre con  frutti rossi e more, raggiunti da note agrumate e floreali di viola, humus, sottobosco e spezie dolci. Gusto segnato da  spinta fresca e agrumata, tannini eleganti e bella struttura  che lasciano intatto il sapore nel lungo finale.

Castello D’Abola Riserva 2012  Radda in Chianti Sangiovese 90% Colorino5% . Il 10% del vino riposa in barriques di rovere di Allier, il 90% in botti tradizionali di rovere di Slavonia.Colore rosso rubino scarico e molto luminoso. Naso spontaneo che gioca più sull’eleganza, improntato da  floreali di rosa e viola seguiti da frutto agrumato di arancia, succo di pesca, acqua di rose, cipriato e balsamico .Gusto agile, succoso e fresco con buona struttura e tessitura tannica precisa ma ben amalgamata alle morbidezze.Persistente.

 

IMG_4316

 

 

 

 

12140590_832284206874093_6615955766328807848_n

 

 

 

 

Rignana Riserva 2012  Panzano in Chianti. Sangiovese 90% Cabernet Franc 10 % barriques di rovere di primo e secondo passaggio per 24 mesi.

Trasperente con bel corpo rubino. All’oltatto rivela potenza e piacevolezza data dalla componente fenolica matura , frutto polposo di ciliegie e more in confettura , cannella. In bocca caldo con corpo sostenuto rotondo, tannini morbidi risolti, chiusura amaricante.

 

 

2011 annata con andamento altalenante primavera fresca e piovosa a cui è seguita un estate calda con un Settembre asciutto con ottime escursioni termiche.

Casa Sola 2011 Gran Selezione Sangiovese 100% Barberino Val D’Elsa

A tutta eleganza a partire dal colore rubino scarico e trasparente in perfetto stile Sangiovese purosangue. Naso espressivo agrumato fine nelle espressioni floreali, ematiche e di sottobosco che  si esprimono anche su un palato vivacemente fresco, dinamico,  contornato da morbida verve succosa e tannicità gentile che asciuga invogliando il riassaggio.

San Fabiano Calcinaia  Cellole 2011 Gran Selezione.  Sangiovese 80% Merlot10% barriques e tonneaux di 2 e 3 passaggio.

Stile contemporaneo,dove un rubino compatto gira lentamente ed un naso sostenuto e complesso di frutti neri  e visciole spezie dolci, aprono a sentori di vanigliati di cioccolato liquirizia, erbe aromatiche. Al gusto morbido, il sangiovese si mostra sulle acidità che  rinfrescano  un palato in progressione, tannicicità fitta e bella struttura che  termina in un lungo finale. 

12088195_832284256874088_7383900290440233907_n 12109288_832284280207419_1011192310447036618_n

 

 

 

 

 

 

 

 

Fontodi 2000 Chianti Classico DOCG Sangiovese

La bottiglia fuori programma è una semplice base, quindi apriamo pieni di attesa senza sapere ciò che troveremo.

Il colore si mostra ancora vivo e luminoso con un naso sorprendentemente complesso.  Alterna terziari dati dal lungo trascorso in bottiglia ad un frutto ancora pieno ed espressivo, Ciliegie in confettura fiori secchi e violetta marcano un bouquet arricchito da fresco balsamico e sottofondo di humus, funghi secchi, aprendosi arrivano anche cannella, chiodi di garofano e profumi di torrefazione, chicco di caffè. Ma è al gusto che sorprende ancora di più per la pienezza del sorso che si allarga compatto ed integro scivolando setoso , equilibrato, appagante fino alla fine.IMG_4308

Sconcertati da tanta completezza ed uno sviluppo in bottiglia da vino di lunga evoluzione, concludiamo pensando che forse il Sangiovese per la sua innata eleganza non ha poi bisogno di particolari selezioni .

IMG_4350

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...