La Rocca Di Frassinello, quando arte, vino e storia si incontrano

IMG_3328Un connubio perfetto di arte, storia e grandi vini, questa cantina incastonata in mezzo alla campagna di Gavorrano sita nel cuore della Maremma Toscana, la quale affonda le sue radici nelle antiche origini di un sito archeologico riscoperto ,la necropoli Etrusca di San Germano. Arrivando in macchina attraverso una strada sterrata si staglia nel paesaggio verdeggiante delle colline .Visibile nella sua interezza nell’ultimo tratto come una Rocca sovrasta la vasta distesa di vigneti collinari che la circondano .La vallata ai piedi della Rocca si forma ai due lati della vecchia Aurelia . Costruita da Renzo Piano uno dei più noti architetti che simboleggiano l’Italianità nel mondo, non come monumento ma come stabilimento in cui si produce vino, coniuga design, innovazione e strategia per favorire una perfetta funzionalità per la lavorazione delle uve che dovranno trasformarsi in vino. All’interno della struttura, un percorso tra i reperti ritrovati presso la necropoli Etrusca riportano indietro di 3000 anni; tempi in cui la cultura del vino era già ampiamente conosciuta ed usata per riti e cerimonie in onore di Dionisio. A testimonianza di ciò vari reperti di vasellame calici e coppe per il consumo del vino sono esposti insieme allo stamnos, un grande vaso recuperato in frammenti nella cella nord del tumulo e sottoposto a un delicato restauro, realizzato e dipinto ad Atene Stamnosintorno al 480 a.C. Utilizzato come contenitore per il vino decorato da disegni che simboleggiano il corteo dionisiaco,esalta ancora una volta il legame di queste terre con la preziosa bevanda il vino.

IMG_3332La Rocca di Frassinello nasce da una collaborazione tra Paolo Panerai proprietario di Castellare di Castellina e Barone di Rothschild-Lafite, nel 2007 ,in realtà però i vigneti sono stati impiantati prima della costruzione della cantina a partire già dal 2000 ai quali si uniscono alcuni vigneti storici di Sangioveto .I terreni vengono scelti perché ritenuti ideali alla coltivazione della vite sia per l’esposizione e composizione geologica, e anche perchè protetti a monte da boschi e da macchia mediterranea,inoltre questa zona è costantemente ventilata da una brezza costante che toglie umidità e mitiga il clima. I vitigni scelti sono anch’essi frutto di un connubio tra Italia e Francia,che ha unito la dualità di due culture per fare vino. La tenuta è di 500 ettari per metà Sangioveto (clone di Sangiovese) da sempre presente in Toscana unito a vitigni tipici della Francia il Cabernet Sauvignon e Merlot,più una piccola produzione di Syrah. La coltura è di tipo convenzionale con trattamenti al bisogno,ma coadiuvata da un sistema di lotta integrata , atta a preservare un ecosistema integrato in cui alberi e colture che ospitano antagonisti dei parassiti della vite ,unite ad un perfetto mantenimento dei vigneti tramite corrette pratiche colturali ,con densità di impianto di circa 5800 ceppi per ettaro. La vendemmia viene effettuata manualmente nelle ore fresche al mattino presto e nel tardo pomeriggio fino a notte per evitare le ore calde. Ma la vera innovazione si ha in cantina ,progettata con dei chiusini sull’immensa terrazza e punto di raccolta delle uve.

IMG_3338 IMG_3364
Le uve selezionate dopo la raccolta scendono per caduta utilizzando la forza di gravità ,caricando i fermentini dall’alto giungendo nella zona sottostante per la lavorazione evitando così l’utilizzo di pompe meccaniche.Questo metodo evita l’energia meccanica che può deteriorare le uve rompendo l’acino e innescare cosi iniziali processi fermentativi potrebbero sviluppare aromi volatili indesiderati.
IMG_3349

Nella parte centrale della cantina vi è la barriccaia sotterranea che permette una climatizzazione naturale ,disposta come un anfiteatro dal quale entra dal tetto sovrastante per mezzo di un lucernario un raggio di luce che illumina l’esatto centro lasciando in penombra le 2.500 barrique di rovere francesi ,dalle quali verrà poi scelto il vino che formerà i vari blend della produzione .
Ornello2011, 40% Sangioveto 20% Syrah 20% Cabernet Sauvignon 20% Merlot, Acciaio, barrique

Trasparente e dal corpo rosso rubino compatto , con riflessi grananti sull’unghia . Intenso al naso , apre con note floreali di giaggiolo e viole .Il fruttato di lampone è seguito da rinfrescanti note agrumate di arancia rossa ,pesca sciroppata e fini aromi di acqua di rose, cipria .Seguono un elegante erbaceo balsamico , foglia di thè essicata, tabacco,caffè tostato. Al gusto dinamico e fresco,la componente alcolica è ben integrata e contornata da morbidezza e tannino setoso ,grande corrispondenza gusto olfattiva il frutto succoso ed intenso ritorna lasciando la bocca pulita e persistente.
IMG_3356

Le Sughere di Frassinello 2011, 50% Sangioveto, Merlot, Cabernet Sauvignon, 25% ciascuno, Acciaio, Barrique

Nel bicchiere gira lentamente con trama colorante rubino intenso nel corpo centrale e scarico sull’unghia.Il ventaglio odoroso si amplia con sentori di frutti neri in confettura di mora e ribes,la speziatura è dolce con richiami di vaniglia a cui seguono note di tabacco biondo, cioccolato amaro, liquirizia, china.Al gusto entra caldo,vino di bella struttura riempie il palato con morbidezza e potenza ,le spezie ritornano insieme ad una lunga persistenza ed un tannino scorrevole con un lungo finale che riporta l’aroma di tabacco nel retronasale.
IMG_3357
Rocca di Frassinello 2011, 60% Sangiovese, 20% Cabernet Sauvignon, 20% Merlot, Acciaio. Barrique nuove

Di un vivace rubino con riflessi granato , sembra accendere il bicchiere con la sua luminosità . Al naso l’intensità è scandita da un bouquette floreale di viola , geranio ,rose ,seguito da polposi frutti rossi lampone, ciliegie, rinfrescanti note di erbe aromatiche alloro,ginepro,continua evolvendosi in cioccolato nero e spezie dolci cannella lieve vaniglia. Al gusto entra deciso caldo e fresco ,la morbidezza è avvolgente e con una elegante componente tannica che scivola con grazia e suadenza ,vino molto elegante ed intenso ,chiude lasciando una texture saporita nella lunghissima persistenza.
IMG_3362

IMG_3358

http://www.abroadzine.com/wordpress/la-rocca-di-frassinello-quando-arte-vino-e-storia-si-incontrano/

Annunci

One thought on “La Rocca Di Frassinello, quando arte, vino e storia si incontrano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...