Michel Arnould & Fils Champagne Mémoire De Vignes 2005

IMG_27084 agosto del 1693, “Venite subito, sto bevendo le stelle!”

È con questa citazione che  il monaco benedettino  Dom Pèrignon, dopo averlo bevuto ,decretò la scoperta del metodo della rifermentazione in bottiglia. Nel bicchiere si traduce in una miriade di bollicine le quali danzando allegramente nel bicchiere solleticano il palato con eleganza e piacevolezza.Molto di quello che si ritrova all’interno di un buon calice di Champagne lo si deve però alla zona in cui esso  viene prodotto.

Uno degli champagne più apprezzati ,è da sempre quello che trova nella sua cuvèe in percentuale maggiore il pinot nero in grado di regalare potenza struttura e profumi intensi .Quest’ultimo trova nei sottosuoli gessosi  delle montagne del  Reims il suo il regno riuscendo a coprire il 60% della superficie vitata ottenendo qualità talmente alte da diventare tra le massime espressioni per la produzione di Champagne a base di Pinot Noire , chiamato per questo Blanc de Noire. Malgrado il pinot nero ben si adatti al clima freddo e rigido di questa regione,altri fattori influenzano il suo perfetto adattamento in questa particolare zona .

Nonostante geograficamente sia la zona vitata più a nord della francia , stupisce che molti vigneti siano intenzionalmente esposti a Nord , al contrario di quanto avviene in altre regioni in cui si ricerca come esposizione migliore per garantire maturità fenolica il sud.Questa scelta viene effettuata dai Vigneron,  a causa di  ​​ un particolare fenomeno climatico che la sera,fa scendere l’aria fredda  verso la pianura mentre l’aria calda che si è formata nel corso della giornata risale lungo i fianchi delle colline  riscaldando i vigneti favorendo la maturazione delle uve ,il microclima è ulteriormente mitizzato dalla vicinanza delle foreste,le quali  funzionando da regolatori instaurando una buona stabilità della  temperatura .Inoltre il sottosuolo gessoso e ricco di fossili marini dona al prodotto la giusta dose di tipicità , fornendo un profilo organolettico unico e inimitabile.

“Mèmoire de  Vignes”  2005 Michel Arnould : prodotto esclusivamente da vecchie vigne di Pinot Noir di oltre 60 anni,

Nel bicchiere appare con una  veste color paglierino intensa e brillante, che con la vivacità del colore lascia presagire una buona dose di freschezza ,il perlage è fine e forma sottilissime catenelle ravvicinate e continue,al naso la potenza del pinot nero riempie l’olfatto con di note di agrumi e frutto giallo pan brioche ,scorza d’arancio e crema d’arachide ,continua ampliando il bouquet su note minerali marine e fresche di erbe aromatiche .In bocca il sorso è  appagante pieno e la freschezza è esaltata da una bollicina che scivola con grazia risultando cremosa ed elegante ,lungamente persistente nel finale riemerge il gusto burroso di nocciola.

 

Annunci

3 thoughts on “Michel Arnould & Fils Champagne Mémoire De Vignes 2005

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...