Montalcino degustazione memorabile del Brunello “Le Chiuse”

MONTALCINO

IMG_1980La storia dell’azienda Le Chiuse iniziò con Biondi Santi in quanto la proprietà faceva parte dei possedimenti di famiglia .Questo appezzamento di terra ,è racchiuso in una valle di terreno esposta a nord nord-est con microclima particolare,in quanto protetto dalle piogge dal Monte Amiata ,inoltre l’esposizione a Nord conferisce ai vini freschezza e finezza e longevità ,inoltre le alcune vigne sono vecchie anche di 30 anni . Il terreno è composto da detriti di origine oceanica ,i quali donano ai vini ricchezza di mineralità.Considerato quindi uno dei migliori appezzamenti della proprietà le uve prodotte venivano quindi utilizzate nel Brunello Biondi Santi per fare la Riserva..

La svolta arriva nel 1992, con Simonetta Valiani che inizia dopo aver ereditato la terra dalla madre Fiorella Biondi Santi a produrre vino per conto proprio .La prima annata esce solo con il rosso in quanto in quell’anno l’andamento climatico risulta problematico, il primo Brunello le Chiuse viene quindi prodotto l’anno dopo ovvero nel 1993.
La produzione è Biologica Certicata con solforose a bassissima percentuale . Oltre alla cura delle vigne , a fine agosto viene effettuata la vendemmia verde ,che lascia parte delle uve a terra, in questo modo parte della produzione viene persa ,ma è grazie a questo metodo che il livello qualitativo del vino prodotto si innalza . I pochi grappoli restati in pianta riescono così a concentrare più sostanze, grazie a maggior irradiazione e maggior spazio tra un grappolo e l’altro le uve arrivano in cantina in condizioni ottimali per essere vendemmiate.le vigne si estendono su 7 ettari vitati tutti a cordone speronato, con una resa che và dai 45\50 quintali per Ht.

IMG_1981

 

Vengono prodotte circa 27000 bottiglie tra Rosso, Brunello, Brunello Riserva, ed un Metodo Classico che attualmente stà ancora riposando sulle Pupitre.
Le uve per le varie tipologie vengono scelte in base a gradi di idoneità del grappolo,quelli più grandi utilizzati per il rosso, ed i grappoli più piccoli e quindi maggiormente concentrati di sostanze ed con più alto livello di maturità per il Brunello.
Durante la vendemmia la selezione delle uve è svolta in modo manuale e nel giro di circa 20 minuti questa raggiunge la cantina completamente interrata dove le uve raggiungono le vasche ,per caduta.,per la fermentazione vengono utilizzati lievi indigeni ,ovvero quelli presenti naturalmente sull’acino.
La macerazione sulle bucce non viene prolungata oltre i 18 giorni e grazie alla severa selezione ,segue la fermentazione malolattica il prima possibile per evitare sgradevoli odori di riduzione,la quale renderà il vino meno scontroso ammorbidendone quei i tratti che potrebbero risultare spigolosi alla degustazione .

L’ utilizzo solo di botti grandi di Slavonia da 25 \30 ettolitri , si rifà alla lunga storia dell’azienda che vuol mantere standard legati ad uno stile tradizionale .Il Brunello Riserva è prodotto solo nelle annate migliori .

Passiamo alla sala degustazione situata sopra la cantina , sfiorando con lo sguardo le bottiglie dello storico aziendale che sorvegliano il nostro passaggio con la quiete calma di chi sà che potrà aspettare ancora per molti anni il trascorrere del tempo.

IMG_1982IMG_1985

Rosso di Montalcino 2013
Veste porpora trasparente che esordisce con fruttuosità croccanti floreale di viole ed una facilità di beva che gli si addice ,fresco il gusto riconferma quanto sentito all’olfatto,il tannino pulito e non aggressivo lascia un finale di bocca pulito e sapido.
Brunello 2011 gr 14,5 (assaggiato in anteprima esce in commercio nel 2016)
Annata molto calda ,il vino si presenta con un bel rosso rubino compatto e trasparente.
Alla roteazione gira in maniera lenta formando archetti fitti e regolari.
Il naso sprigiona note floreali viola , che escono in prima battuta seguito da piccoli frutti rossi freschi ,balsamico e lievi spezie e liquirizia ,al gusto entra fresco e caldo, il tannino nonostante la gioventù è già piacevolmente morbido e ben bilanciato , finale sapido e persistente.

 

IMG_1992

Brunello 2010
Annata dalle grandi aspettative con andamento stagionale perfetto.
Veste rubino luminoso con trama colorante fitta nel corpo e trasparente sull’unghia ,nel bicchiere gira in modo lento ,formando una lacrimazione regolare e fitta.
All’olfatto sviluppa note empireumatiche pellicia cuoio humus,roteando il bicchiere, apre al frutto rosso piccolo in composta seguito da floreale di rosa e viola,note balsamiche seguono in progressione.In bocca si manifesta succoso fresco ,la componente alcolica per il momento scalda ma senza eccessi ,già ben bilanciato nelle sue componenti ,morbido e fresco con tannino preciso, ma non invadente ed elegante con ricordi vanigliati nel retronasale.

IMG_1995

Brunello Riserva 2009
Luminoso e trasparente ,nel bicchiere risulta scorrerevole .
All’olfatto complesso humus sottobosco e spezie dolci spaziano su un frutto maturo fresco meno verticale rispetto al 2010 ma che in bocca dimostra grande impatto con bel tannino dalla trama fitta ,morbido ed avvolgente abbbastanza fresco , l’impronta sapida torna sul finale insieme a mature fruttuosità .

Brunello 2007
Veste luminosa rubino trasparente con unghia appena granato ,nel bicchiere gira in modo lento .Il naso elegante complesso e improntato su di un frutto di visciola e ciliegia matura ma fresca ed ammaliante seguito da un intenso floreale di lavanda viola giaggiolo,e poi ancora ritorna il frutto con scorza d’agrume ,erbe balsamiche e di macchia ,pepe ,cioccolato,pietra focaia tabacco dolce .In bocca entra spaziando in tutto il palato in modo sinuoso ,avvolgente fresco e sapido. La succosa corrispondenza con naso è precisa in modo straordinario ,il tannino elegante scorrevole, la ciliegia ritorna nel retronasale lasciando il gusto pulito con una persistenza lunghissima .

Brunello Riserva 2000
Colore granato e trasparente ancora vivace e luminoso ,al’olfatto le note eteree di smalto si presentano in prima battuta ,con note evolutive cipriate , rose appassite il frutto è in confettura ,cuoio e lievi sentori terrosi,pietra focaia ed animali.Il gusto ancora abbastanza fresco presenta tannino dolce e setoso equilibrato e maturo la sapidità ravviva il gusto accompagnando la persistenza .

Brunello 2006

Facente parte della collezione di cantina e quindi, non in vendita.

Colore vivace luminosissimo, ruota nel bicchiere in modo lento regolare regalando bagliori granato .Al naso integro perfetto,si pone con intensa verticalità concedendosi ad un naso complesso ed intrigante , il frutto è vivace visciole ed agrumi si alternano ad un floreale di viola mammola intenso , balsamico con lievi spezie.In bocca ben bilanciato nella sua parte alcolica da una fragrante verve acido sapida ,i tannini setosi e suadenti spaziano elegantemente ,stupisce per la finezza del sorso che lascia la bocca ,pulita ed ammiccante ad nuovo assaggio.

IMG_1997

Annunci

3 thoughts on “Montalcino degustazione memorabile del Brunello “Le Chiuse”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...