Chateau Musar

Nel 1930 Gaston Hochar Libanese di Chateau Musar pianta i primi vigneti, dopo il ritorno da Bordeaux,in seguitonel 1959 Serge Hochar diventa l’enologo di Chateau Musar mentre completa i suoi studi di vinificazione presso l’Università di Enologia di Bordeaux, sotto il tutoraggio di Jean Riberau e Emile Peynaud.

Situato nel Libano occidentale, Bekaa Valley è un bacino fertile, che corre tra il Libano e le catene montuose a 30 km a est di Beirut dove viene coltivata la vite da 6000 anni.Affiancato da montagne innevate, e situato a 1000m (3.000 metri) sul livello del mare, la valle della Bekaa è baciata dal sole 300 giorni all’anno, brezze di montagna fresche e una temperatura media di 25 ° C (che comprende inverni nevosi e estati calde)
Nel 1959 Serge Hochar produce la prima annata per la cantina del padre da allora e con la sola eccezione della guerra civile in Libano del 1976, Serge ha interpretato con i suoi vini una tradizione vecchia di 6000 anni.
Dal 2006Chateau Musar ottiene la sua prima certificazione biologica ufficiale per alcuni dei suoi vigneti.
La raccolta delle uve viene svolta manualmente tra Agosto ed Ottobre.Per la fermentazione vengono usati lieviti indigeni .

Chateau Musar Blanc 2006 è di una veste brillante paglierino che inizia a mostrare qualche riflesso dorato . Al primo naso l’intensità si manifesta con una profusione di frutti maturi tropicali ananas e lime cedono ad albicocca disidratata. La provenienza esotica si presenta anche con richiami di erba secca e  note piccanti  come lo zafferarano. Al gusto la freschezza pervade il palato tendendo il gusto e rendendolo quasi tagliente ,note iodate e piccanti ritornano in un vortice naso olfattivo persistente e saporito!

Chateau Musar 2003 Blanc
Giallo dorato intenso che vira verso preziosità ambrate.
Al naso la complessità stupisce  per la gran quantità di profumi , lievi note  ossidate escono per prime ma senza disturbare un bouquet articolato ed intenso . Agrume maturo, miele , peperoncino, mineralità iodate  , le spezie esotiche completano il bouquet con curry e mandorla .
In bocca il gusto è avvolgente denso pienamente appagante . La vena fresca sorregge in sinergia la morbidezza  data dalla parte glicerica . Lungamente persistente con bel ritorno di frutto  disidratato , sapido .

Chateau Musar 2004 Rouge
Colore rubino intenso molto luminoso.
Il naso si riempie di frutti rossi maturi e succose visciole, che per intensità sovrastano per pochi secondi il resto degli aromi,  girando il bicchiere emergono in seconda battuta note eteree di smalto e vernici ,  spezie dolci e uvetta appassita , alleggerito da un richiamo balsamico e minerale . Al sorso risulta intenso, la parte della morbidezza è  ben calibrata dalla freschezza che ricorre un gusto espressivo ed  elegante . Sucvoso  la trama tannica è finissima , sapido , chiude con una lunghissima persistenza .IMG_1934 IMG_1925

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...